9° Incursori Softair Roma (Formello)
Username
Password
Captcha

2° Memorial Cherubini

Pubblicato il: 08 Novembre 2009
 
2° Memorial Cherubini
Eccoci qua, pronti per una nuova avventura, i Mas1, in memoria di un caro e vecchio amico compagno di giochi, hanno organizzato a Vicarello vicino a Bracciano un torneo stile "tutti contro tutti", quattordici squadre divise in sette campi, ogni squadra ha il compito di conquistare tutte le bandiere dei campi avversari e impedire che gli avversari conquistino la propria, l’ottava nazione in campo è la più agguerrita, il suo campo è fortemente difeso, trappole, campi minati, bunker, la bandiera ha un valore doppio per chi la conquista , l’ottava nazione è solo difensiva non offensiva, insomma il campo dei Mas1 è già dichiarato che sarà molto ostico perché è incentrato tutto sulla difesa per lo più attiva.
Per ogni campo è stato realizzato un pennone di circa 4 mt di altezza ove in cima sventolerà la bandiera del campo, alla base vi saranno altre bandierine dei colori corrispondenti agli altri campi , i teams attaccanti devono portare via la bandiera corrispondente la proprio colore.
Ci presentiamo con due squadre, la 110° Compagnia con i Bob e la 120° con i Sbs Team, squadre e club che conosciamo molto bene e che insieme andiamo a fare varie gare in giro per l’Italia tramite il Btjo (Bravo Team Joint Operation). 
La 110° Compagnia è formata dal sottoscritto (Spider), Flash, Kuio, Snake, Sephirot, Lupin, Shark, Corazza, mentre la 120° è formata da Eagle, Blade, McGyver, Hummer, Katerpillar, Laisburg, Aiace, Grayfox, in entrambe le squadre mancano 2 elementi ma ovviamente non ci disperiamo per questo.

Noi della 110° Compagnia insieme ai Bob ci prepariamo per allestire il campo base, situato su un colle, con vari teli ci barrichiamo il più possibile, ed una volta predisposto il campo partiamo per la conquista dei campi degli avversari. Il sottoscritto, Flash, Kuio, Snake, Sephirot e Lupin insieme alla squadra dei Bob ci avventuriamo per la conquista dei OBJ. 

Il campo più vicino è quello dei Predatores e 69 lrrp, situato più a valle; studiamo la situazione e come avventurarci, è situato in una conca con un unico sentiero; io, Flash, Kuio, Snake e Sephirot ci muoviamo lungo la montagna mentre gli altri fanno il giro a valle; ci coordiniamo e "Go" via all’azione, si sferra l’attacco; a valle iniziano ad ingaggiare e noi in occultamento scendiamo dalla montagna riuscendo ad infiltrarci nelle linee nemiche, che impegnate sull’altro fronte non ci prestano troppa attenzione e dopo una pioggia di pallini da ogni fronte viene conquistato il campo. 

Prima bandiera conquistata, si procede per il campo successivo difeso dai Tnt Force con i Navy Seals, campo molto aperto, sulla carta sembra impossibile, ma visto che ci siamo è impossibile rinunciare. 
Ci organizziamo, Flash, Sephirot, Snake, procedono lungo un canale; io, Kuio, Diomede, invece li affrontiamo frontalmente mentre un altro gruppo li aggira arrivando alle spalle; ci organizziamo e diamo il "go", fuoco incrociato e si parte, ben coordinati e con un bel volume di fuoco riusciamo a conquistare il campo senza neanche troppe perdite.

2° Memorial Cherubini

Ripartiamo e procediamo verso il campo dei Mas1 che sappiamo che è molto ben difeso, infatti il punteggio per quel campo è molto generoso; cominciamo l’avanzamento, con Kuio, Diomede, che si muovono come gruppo centrale, Flash, Snake, Sephirot come ala ed io solitaria sul lato opposto; il campo è completamente circondato da una fitta vegetazione, ci sono tre strade sterrate molto ampie, il centro dell’Obj è in pianura senza vegetazione ed ovviamente oltre agli ostili che presiedono il campo ci sono le pattuglie che perlustrano la zona, comincia l’avanzamento, Kujo con la squadra centrale avanza con il solito "Modus Operandi" ovvero fuoco senza risparmio, io faccio un giro largo ed infilandomi nella vegetazione fitta giungo praticamente dentro al campo, gli altri ingaggiano lungo le strade e sono ancora lontani, due ostili si avvicinano ed allora inizio l’ingaggio eliminandoli, il resto della squadra è ancora lontano, insomma non ci siamo coordinati bene, l’OpFor è numerosa ed in continuo movimento e l’obj rimane intatto; infatti gli organizzatori l’avevano detto che prendere il loro campo sarebbe stato praticamente impossibile.

Ripartiamo, bisogna aspettare almeno un’ora prima di riprovarci, allora scegliamo un percorso per altri due campi, il primo è quello degli Spettri, molto bello e molto ostico, in difesa sono rimasti in tanti, abbiamo beccato il momento in cui anche una pattuglia è rientrata ma se siamo arrivati fino a qua tanto vale provarci; valanghe di pallini da ambo le parti eliminati praticamente tutti, rimangono un difensore ed uno dei nostri, ma nulla da fare, molto ostico e ben difeso.

Non ci resta che il campo dei nostri fratelli 9° Incursori-120^ Compagnia e gli Sbs Team, certo da una parte dispiace ma tanto è solo una giocata e poi lo spirito agonistico prevale; iniziamo l’avvicinamento, giunti nei pressi rileviamo la tipologia del campo, tutt’altro che semplice, chiuso in una vallata non sembra affatto facile. 
Ci avviciniamo coordinandoci in vari gruppi, ma non si riesce a sfondare, sarà per lo spirito poco cattivo o noi dell’attacco siamo in pochi rispetto alla difesa o più semplicemente sono più bravi di noi, non riusciamo a conquistare l’Obj.

Dopo alcuni campi conquistati vogliamo tornare sul campo dei Mas1, sappiamo che è il più arduo, quasi impossibile ma ciò assicura uno stimolo maggiore, questa volta ci prepariamo nel miglior modo possibile, valutiamo varie opportunità ed una volta che ognuno di noi si è studiato il proprio compito ci inoltriamo, senza fretta, bisogna muoversi bene e coordinarsi; io mi infiltro strisciando nelle fratte fino al sentiero dove passano due membri della contro, li tengo sotto tiro loro non mi vedono sono pronto ad entrare in azione ma aspetto il "go" che non arriva, passano alcuni minuti ed ecco il via, pronti all’azione, ma per quanto mi riguarda i due ostili hanno proseguito il loro giro e devo aspettare che rientrino per entrare in gioco, onde evitare di essere colti di sorpresa, intanto si sentono ingaggi da vari fronti, siamo in tanti tra chi difende e chi attacca, ed ecco che la pattuglia a me assegnata rientra, ma lentamente, non posso aspettare che passano per prenderli alle spalle, ottimo come criterio ma mi farebbe perdere tempo

2° Memorial Cherubini
prezioso per il mio supporto al resto della squadra, mi muovo tra i cespugli andandogli incontro lateralmente, loro avanzano lungo il sentiero andando verso il campo dove ci sono gli ingaggi ed io approfitto dei rumori per muovermi e sbucare di colpo dalle siepi ed ingaggiarli entrambi eliminandoli, avanzo lungo il sentiero ed nei pressi del campo base dove noto che molti ostili sono stati tolti ma c’è ancora un numero consistente, io riesco a toglierne ancora due ma poi vengo eliminato; vedo comunque che un buon numero di elementi della nostra squadra è ancora operativo, sono posizionati bene, si muovono su tre versanti, gli ostili indietreggiano, cercano di tornare verso il campo, ma altri dei nostri provenendo dal bosco riescono ad infiltrarsi nel campo ed oramai gli ostili sono circondati su vari fronti ed eliminati.

Wow!!! Mission impossible riuscita, sapendo che siamo l’unica quadra che è riuscita a conquistare il campo dei Mas1 ed il tempo rimasto è ormai poco adesso ritorniamo al nostro campo base per difenderlo, avvisiamo che stiamo tornando, il campo base ci comunica che è sotto attacco, corriamo per dare man forte ma quando arriviamo i giochi già son fatti OBJ indenne, e ci comunicano che fino adesso hanno difeso solo due volte il campo e non è stato mai conquistato, bravissimi, ottima difesa, l’altra squadra che aspettava che si aprisse la finestra per ingaggiare si ritira, vedendo che siamo tornati adesso siamo più a difesa dell’OBJ che l’ OpFor.

Siamo tanti e molti dei nostri che sono stati tutto questo tempo a difesa del campo vogliono "sgranchirsi le gambe", non lontano è rimasto un campo ostile, oramai i giochi son fatti, sappiamo che siamo primi in classifica, ma lo spirito del gioco è alto e quindi in sei elementi si parte per l’Obj rimasto, Io, Kujo, Corazza, Shark, il campo è in una vallata e per noi raggiungerlo non è difficile, tutto in discesa, piove quindi anche i nostri rumori sono "coperti" dal rumore della pioggia; ci coordiniamo e visto che siamo in pochi l’unica situazione ritenuta fattibile è che tutto il gruppo proceda per un fronte mentre un solo elemento provi ad infiltrarsi. Ovviamente il gruppo viene portato da Kuio, infatti chi meglio di lui ha queste doti sia nel movimento, sia nel coordinare la squadra e poi, elemento certamente non da poco, nel non risparmiare il volume di fuoco, mentre il sottoscritto è il "matto" che fa l’aggiramento nel modo più occulto possibile; iniziano le danze ed il gruppo centrale fa pienamente il proprio compito mentre il sottoscritto si avvicina in occultamento; tutta la difesa è impegnata nel respingere l’attacco del gruppo centrale e quindi riesco a muovermi senza farmi intercettare dagli ostili, giungo a pochi metri dalla bandiera da conquistare, e colgo l’unica opzione fattibile che è quella di fare una corsa coordinandomi con il resto della squadra, pochi metri di percorso a tutta birra e giungo alla bandiera e gli ostili si accorgono del sottoscritto solo dopo la conquista, sono inutili i pallini sparati dopo; l’ Obj è conquistato.

Ottimo, tutti contenti ripartiamo per il nostro campo, stavolta il percorso è in salita, la stanchezza si fa sentire ma l’euforia è talmente alta che l’affievolisce, solo adesso ci accorgiamo che piove. Tornati al campo base riferiamo che abbiamo conquistato un’altra bandiera e l’euforia aumenta ancora di più, pochi minuti e finisce il torneo, ci confermano il nostro primo posto e anche se piove parecchio smantelliamo il nostro campo con euforia pronti a scendere a valle per festeggiare con una bella porchetta. Un nuovo complimento ed un ringraziamento ai Mas1 a tutti i partecipanti per questo evento.

Cristiano "Spider"

> Torna Inizio Pagina <

<< Torna Pagina Precedente <<