9° Incursori Softair Roma (Formello)
Username
Password
Captcha

Berget 6 - Svezia

Pubblicato il: 29 Giugno 2008
 
Berget 6 - Svezia
Ciao ragazzi eccoci di ritorno dalla Svezia.
E’ stata veramente un esperienza unica ed emozionante...sicuramente la più bella della mia vita in tema di soft-air.
Tutto quello che ho vissuto non si può raccontare in due parole di Post, comunque uscirà un bel servizio su Softairtv ed un bel racconto su Softair Adventures.
Posso dirvi che è stato tutto straordinario, abbiamo dormito pochissimo e siamo tornati veramente “massacrati” , ma ne è valsa assolutamente la pena.
Abbiamo avuto turni lunghissimi (anche di 20 ore L’uno) sia con compiti Difensivi di centri di controllo e postazioni radar (Radar veri ) che di Recon a lungo raggio, assalto dei campi nemici ed interdizione di pattuglie avversarie, abbiamo anche portato la pace tra fazioni in lotta anche con la diplomazia e catturato molti mercenari mettendoli in prigione (vere e proprie gabbie di legno). tutto questo si è svolto in uno scenario dinamico ed in continua evoluzione (C’erano anche i civili e contrabbandieri da corrompere con dollari falsi eh he he he..).
Berget 6 - Svezia
Il nemico parlava un'altra lingua (lingue dell’Est principalmente) e gli alleati l’inglese, se si veniva colpiti bisognava sdraiarsi a terra e simulare l’agonia…..il fuoco di artiglieria (veri e propri fuochi di artificio) rimbombava nel cielo in maniera impetuosa distruggendo mezzi corazzati e rendendo inagibili le strade per ore.
Oltre a questo c’erano altre 2000 componenti che innalzavo al massimo il livello della simulazione e davano l’impressione di vivere in un contesto realmente militare e di trovarsi in battaglie vere e proprie.
Il plotone Italiano si è distinto per lealtà e correttezza ed interpretazione del gioco…è stato tra i migliori in campo, ricevendo i complimenti di tutti, organizzazione in primis.

> Torna Inizio Pagina <

<< Torna Pagina Precedente <<