9° Incursori Softair Roma (Formello)
Username
Password
Captcha

Op. Firestorm

Pubblicato il: 16 Settembre 2012
 
Op. Firestorm
PREFAZIONE:
Le forze NATO stanno pianificando l'attacco via terra e la successiva invasione di un agguerrito stato canaglia, l'inizio delle operazioni è fissato per le 10:00 del 16 settembre 2012.

Nelle 42 ore precedenti diversi team di incursori saranno infiltrati in AO con compiti specifici atti a permettere la buona riuscita dell'operazione.
INIZIO OPERAZIONI IN TERRITORIO NEMICO ORE 14:00 DI VENERDI' 14 SETTEMBRE
FINE OPERAZIONI ORE 10:00 DI DOMENICA 16 SETTEMBRE
Opereranno in occultamento in territorio NEMICO con forte presenza OSTILE.
Forze in campo:
Incursori area NATO: 12 team da 6 operatori con compiti di individuazione designazione ed acquisizione obiettivi, recupero ostaggi, missioni sniper&spotter su obiettivi specifici, sabotaggio e demolizione.
GLI INCURSORI DOVRANNO AVERE UN COMANDO AUTONOMO (SCELTO DI COMUNE ACCORDO TRA I TEAM) CON UN RESPONSABILE IN CONTATTO DIRETTO CON IL J.O.C. NATO.
UNIFORMI INCURSORI: SONO AMMESSE TUTTE QUELLE IN DOTAZIONE NATO AD ESCLUSIONE MULTICAM E DESERT
Op. Firestorm
Esercito regolare area non NATO: partecipazione operatori libera fino ad esaurimento logistico, compiti di presidio territoriale e difesa, convogli truppe ,rifornimenti ,scorte ,gestione del campo prigionia,e polizia varchi frontiera.
I TEAM CHE COMPORRANNO L'ESERCITO REGOLARE DOVRANNO AVERE UN COMANDO AUTONOMO (SCELTO DI COMUNE ACCORDO TRA I TEAM) CON UN RESPONSABILE IN CONTATTO DIRETTO CON IL COMANDO TERRITORIALE.
UNIFORMI ESERCITO REGOLARE: SONO AMMESSE TUTTE LE MIMETICHE DESERT E MULTICAM.

Report:
Si era capito subito dal Lunedì che la Firestorm iniziava con un po' di jella, infatti siamo stati avvistati dagli amici del teams delle FORZE SPECIALI DEL NS ESERCITO, che sabato avrebbero dovuto lanciarsi in assetto da Combattimento, e dare man forte agli
Op. Firestorm
incursori, nel disinnesco dell'ss 20 a testata Nucleare tattica, che Fiumicino aveva revocato il Nodam già concesso per il lancio da 1000 metri in quanto la nostra zona di gara era nel corridoio di atterraggio per Fiumicino, quindi il lancio di paracadutisti era abortito, ridisegnare l'obj e le modalità di acquisizione per K è stato un attimo fortunatamente, poi ci si mette la rottura mercoledì di due dei fuoristrada della DE che sarebbero serviti a portare il materiale sul campo e ad essere usati come mezzi per lo spostamento delle truppe in AO, e infine venerdì acqua a secchi sul' intera AO, senza contare quella caduta nei giorni precedenti rendendo il terreno davvero pesante, devo dire la verità per un po' ho temuto il peggio poi grazie alla passione ed alla dedizione dei ragazzi del Mas e del Tnt venerdì pomeriggio siamo parti con questa edizione zero .
Quando l'anno scorso pensammo alla Firestorm, pensammo un Milsim che facesse interagire i partecipanti con le strutture e con la scenografia in campo, una milsim che lasciasse libera scelta in tema operativo ai partecipanti, su come e quando fare una cosa, sapendo che ogni azione avrebbe dato conseguenze diverse, parte delle scenografie erano diverse organizzazioni come la CRI che ha montato un Ospedale da campo soccorrendo i feriti in lungo ed in largo per il campo sia veri che finti, i ragazzi dello SMOM che hanno messo in atto UN DISINFESTAZIONE DA CONTAMINAZIONE NBC, Alcuni ufficiali appartenenti ad un Ong Onu che interagivano con le varie situazione che si creavano sul campo con l' esercito, e con il villaggio dei pastori ben ricreato dai ragazzi Mas e Tnt, abbiamo cercato di darvi tre giorni intensi e pieni di emozioni.


> Torna Inizio Pagina <

<< Torna Pagina Precedente <<