9° Incursori Softair Roma (Formello)
Username
Password
Captcha

Sea & Mountain 2

Pubblicato il: 31 Ottobre 2010
 
Sea & Mountain 2
Lo scorso weekend, in Abruzzo, nel comune di Fresagrandinaria (AQ), si è svolta op Sea e mountain II Bin Laden Hunting. L'evento era di carattere non competitivo, ascrivibile nella categoria MILSIM e strutturato su di un arco temporale di 14H (dalle 20:00 di Sabato alle 10:00 di Domenica).
La simulazione, contemplava uno scenario complesso, il quale richiedeva un grande spirito di interpretazione ed in alcuni aspetti un'ottima preparazione tecnica.
La scenografia era altamente suggestiva così come tutta la gara...tanto da rivelarsi quasi un "film" da vivere.
A tutti gli elementi del team, va tutto il mio plauso ed i miei più sinceri complimenti; avete tenuto duro e dato il massimo come sempre, contribuendo a rendere anche questa avventura degna di memoria.
Questo obj consisteva nello scovare un edificio con all'interno personaggi di spicco di AlQaeda,carpirne le coordinate esatte senza avvicinarsi,e tramite puntamento laser richiedere un attacco aereo facendo esplodere l'obj.
http://www.youtube.com/watch?v=--4XBtAeg3o&feature=player_embedded
ANTEFATTO
Da informazioni raccolte dagli agenti della CIA infiltrati nelle fila di AlQaeda,il governo americano è venuto a conoscenza dell'organizzazione di attentati multipli nelle piu grandi città occidentali,con l'intento di causare un gran numero di vittime civili.
Essendo tali azioni ancora in fase di preparazione,l' USSOCOM ha deciso di mobilitare la propria unità migliore,ovvero il Seal team Six, per ''abbattere l'albero dalla radice'' , ovvero catturare vivi o morti Osama Bin Laden e Abu Musab Al-Zarqawi.

Sea & Mountain 2
Inizio operazioni ore 20:00
Fine operazioni ore 10:00

OPERAZIONE
Dopo aver ricevuto numerose informazioni nel corso delle settimane antecedenti la missione,i team si sono ritrovati in ''Afghanistan'' per partecipare al breafing tenuto in un bunker di una FOB sulle montagne Afghane.
Durante il breafing, ci sono stati diversi colpi di scena,ovvero vi è stato l'attacco con colpi di mortaio e di AK da parte di Talebani avvicinatisi alla base, tutto inscenato dall'organizzazione.
Dopo aver respinto l'attacco, i vari team si sono infiltrati in area operativa.
-Il loro primo obiettivo era quello di effettuare una ricognizione a lunga distanza (minimo 500 metri) con l'ausilio di spotting scope, video camere con zoom e altri dispositivi,cercando di intercettare un possibile scambio di materiale tra bin Laden e Al-Zarqawi.
I ricognitori dovevano acquisire il maggior numero di informazioni possibili sulla scorta dei due Leader e sulla merce di scambio,cercando di informare il comando.
Sea & Mountain 2
-Il secondo obiettivo prevedeva l'infiltrazione sotto copertura nel villaggio sotto il controllo talebano.
I team dovevano camuffarsi indossando abbigliamento talebano,attenersi agli usi e costumi e utilizzare la lingua locale all'interno del villaggio.
Se venivano scoperti,li aspettava la tortura e la prigionia,non semplice da sopportare.
Qui chi non aveva preparato una falsa identità credibile ha avuto non poche difficoltà.
Nel villaggio dovevano assistere ad una riunione dei capi villaggio locali e con Al-zarqawi e raccogliere tutte le info possibili,quali la dislocazione della contraerea,dei depositi di armi,degli IED ed accampamenti avanzati delle sentinelle talebane.
Inoltre nel villaggio dovevano trovare dell'esplosivo da utilizzare in obiettivi secondari sul campo.
tutto cio' doveva essere fatto senza dare nell'occhio ai numerosi abitanti del villaggio.
-Il terzo obiettivo consisteva nel puntare tramite un illuminatore laser riprodotto dall'organizzazione,un edificio con all'interno alcuni elementi di spicco di AlQaeda,poi carpirne le coordinate,comunicarle via radio ad una cannoniera volante AC130 e guidare l'attacco.
Sea & Mountain 2
Se le coordinate risultavano esatte,l'edificio veniva colpito da un razzo che simulava il cannoncino dell'AC130.
-Il quarto obiettivo consisteva nel trovare un antenna radio utilizzata per le comunicazioni nella valle e farla saltare con del C-4.
-Il quinto obiettivo , consisteva nel trovare un grosso deposito di carburante,eliminare le sentinelle senza essere ne visti ne sentiti,e successivamente infiltrarsi all'interno e assicurarsi che non ci fossero armi e munizioni.
-Il sesto obiettivo consisteva nell'eliminare un leader talebano ( sagoma di zinco ).Qui i team dovevano richiedere l'estrazione da parte di un mezzo che li avrebbe portati nei pressi della piazzola di tiro.
Questo obiettivo doveva essere eseguito dallo sniper e lo spotter di squadra con l'ausilio di un fucile bolt action fornito dall'organizzazione da una distanza di circa 100m.
-Il settimo obiettivo era l'incursione al villaggio.
Le squadre dopo avere raccolto tutte le info riguardo la scorta ed essersi accertati della presenza di Bin laden e Al-Zarqawi all'interno del villaggio,dovevano effettuare un raid a fuoco controllato evitando di colpire i civili disarmati,e cercare di catturare vivi o morti Bin Laden e Zarqawi.
Durante tutta l'operazione, le squadre avevano l'opportunità di richiedere il supporto dei mercenari per servizi di trasporto o negli scontri a fuoco in cambio di materiali e cibo.

> Torna Inizio Pagina <

<< Torna Pagina Precedente <<