9° Incursori Softair Roma (Formello)
Username
Password
Captcha

Sindaco Is Down

Pubblicato il: 14 Ottobre 2007
 
Sindaco Is Down
Eccoci qua, un nuovo evento a casa dei Dragoni Neri, Io(Flash), Spider, Kuio e Tarantola siamo i “vecchi”, Ispanico e Gamba gli “adulti” e Astè, Red e Scot i “giovani”.
Ci prepariamo per questa nuova avventura e conoscendo i Dragoni Neri ci aspettiamo qualche avversità particolare su qualche Obj.
Giungiamo sul punto di infiltrazione, il nostro primo obiettivo è quello di raggiungere e neutralizzare il centro comando che dirige la rete operativa, già dal book ci consigliano l’eliminazione silente degli occupanti della base prima che abbiano il tempo di allertare le pattuglie operative in zona.

Inoltre è imperativo il recupero dei codici di disinnesco dei missili Terra aria che già hanno abbattuto diversi velivoli Nato e di cui si ignora la localizzazione eccetto il centro missilistico stesso, sappiamo inoltre che in tale centro vengono conservate le mappe indicanti l‘ubicazione dei campi minati che minacciano la nostra missione.
Sono “solo” 3 elementi e riusciamo ad identificarli ad una certa distanza, formiamo tre gruppi da tre elementi ciascuno e si devono muovere nel massimo silenzio, ogni gruppo raggiunge il punto assegnato, i tre ostili sono sotto tiro, nove elementi sono pronti all’ingaggio, Flash, il caposquadra, da il “go” per radio e nove asg tirano contemporaneamente contro tre elementi che non erano pronti e che nel giro di 30 secondi cadono senza poter allertare nulla e nessuno.

Neutralizzato il centro comando ci dirigiamo verso la postazione mortaio che minaccia l’intera area della nostra missione ma dobbiamo muoverci con molta rapidità data la distanza che ci separa, il nostro obiettivo è far saltare tale postazione con le cariche di esplosivo che ci hanno dato.

L’Intelligence riporta come altamente probabile che un alto esponente della “contro” sia in visita in questa zona, quindi predisporsi per un tiro di precisione per eliminare tale elemento. Infatti per la postazione mortaio c’erano solo 2 elementi ma (già sospettavamo) c’era anche un cecchino che però il buon Spider riuscì ad eliminare con i suoi soliti aggiramenti.
Successivamente, sempre molto velocemente, data la distanza da coprire, ci muoviamo verso l’installazione radar (che coordina il lancio dei missili dalle postazioni SAM) e che funge da centro comunicazioni. Kujo,Tarantola, Ispanico, Scot e Gamba fanno il fuoco come squadra centrale, io e Astè facciamo un’ala più centrale e Spider e Red il giro “Largo” ed in coordinamento neutralizziamo il radar e le trasmissioni radio ma c’è anche un obiettivo secondario, infatti  troviamo un pilota paracadutatosi in zona dopo essere stato abbattuto dall’antiaerea.

Ci dirigiamo verso l’obiettivo primario costituito dal centro missilistico e facciamo attenzione perché le informazioni in Nostro possesso riportano la presenza di numerose forze a presidio della postazione, infatti questa volta sono ben sette elementi a difendere l’obj.
Il nostro compito è inserire i falsi codici di lancio per le postazioni SAM di cui ignoriamo l’ubicazione, dobbiamo caricare nei loro computer i file che ci hanno dato durante il briefing e disinnescare il missile presente tramite i codici Alfanumerici recuperati al centro comando.
Si presenta una missione molto difficile, in sette a difendere un campo ben protetto e con informazioni inconsistenti, insomma dobbiamo per forza eliminare tutto gli ostili e metterci a cercare il materiale indicato, il tutto entro certi limiti di tempo ovviamente.
Mi avvicino il più possibile per studiare la situazione, vedo tre caseggiati abbastanza vicini, di cui due ben difesi ed allora è li che mi viene l’idea di coglierli in modo inaspettato; loro si aspettano tutte le ostilità presso i due edifici ben custoditi, invece facciamo in modo che Kujo, Tarantola e Ispanico facciano il fuoco “centrale” facendogli credere che tutta la squadra si riversasse in quel modo, mentre tutti noialtri riusciamo ad entrare nel casolare meno custodito, eliminando un solo elemento e non subendo perdite.

Sindaco Is Down
Una volta dentro, Spider si arrampica subito al piano superiore a fare da copertura ed è lì che gli ostili perdono la loro sicurezza, infatti a quel punto sono attaccati su tre punti, Spider dall’alto ben protetto, io, Astè, Red, Gamba e Scot ad entrare nei loro casolari e Kujo, Tarantola e Ispanico che adesso avanzano, insomma da un obj che sembrava “imprendibile” con sole tre perdite riusciamo ad eliminare tutta la difesa e anche con un “time” ristretto, adesso dobbiamo cercare i computer e disinnescare il missile, cosa che con una certa difficoltà riusciamo a portare a termine.

Il nostro ultimo obiettivo è andare verso l’installazione nucleare ed impedire che gli ostili la facciano saltare con le cariche collegate c’ è un rischio molto elevato per la popolazione civile in zona e conseguente inquinamento radioattivo esteso dovuto al Fall-out.
Dobbiamo insomma disinnescare tali cariche secondo le indicazioni fornite al nostro artificiere. Dati i contatti presi con i chimici si ritiene che siano presenti anche fusti contenenti materiale chimico di cui si ignora la natura, quindi predisporsi per il trasporto di uno di questi fusti fino al punto di esfiltrazione così che possa venire studiato. Si richiede la massima attenzione nel trasporto di tale agente chimico perché una sua dispersione nell’aria comporterebbe la sicura perdita di elementi della Vostra squadra (E’imperativo che tale fusto non subisca dei colpi).

Ci dobbiamo muovere verso il punto di esfiltrazione (dove verremo raccolti) evitando nel modo più assoluto qualunque contatto con le eventuali forze ancora attive e avendo cura che il contenitore dell’agente chimico non subisca danni.
Insomma l’obj non sembra affatto semplice, sappiamo quindi che ci sono ostili a difesa dell’obj più una squadra che interviene, quindi ci avviciniamo in “sordina” studiando l’obj, che si trova in un avvallamento in mezzo alla boscaglia, inquadriamo 4 difensori ma la cosa che ci incuriosisce maggiormente è capire da dove arriveranno gli ostili ed inquadrare le cariche esplosive mentre i fusti da portare all’esfiltrazione sono bene in vista.
Insomma qualsiasi oggetto venga colpito innescherebbe la distruzione, quindi bisogna intervenire su quei elementi che possono danneggiare tali oggetti; 5 elementi della difesa sono già stati individuati e non sembrano invulnerabili, resta sempre da capire da dove e quanti elementi arriveranno per far esplodere gli ordigni, ma il tempo corre e bisogna comunque procedere.

Sindaco Is Down
Ci dividiamo in tre, le 2 ali Spider e Red da una parte Flash e Astè dall’altra mentre Kujo, Tarantola, Ispanico, Gamba e Scot quale fuoco centrale, ci avviamo, non ci facciamo vedere dalla difesa ci posizioniamo e quando siamo tutti pronti si dà il “go”, il gruppo centrale guidato da Kujo che valanga di fuoco, io su un lato e Spider sull’altro avanziamo contemporaneamente ed in un minuto eliminiamo tutti e 4 gli ostili avendo solo 2 perdite, ma ci posizioniamo immediatamente in difesa perché ci aspettiamo la sorpresa degli ostili che vorranno far esplodere gli ordigni chimici, infatti mentre Gamba ancora sta mitragliando con l’ultimo della difesa, arrivano in “sordina” altri 4 elementi che vorrebbero farci una sorpresa ma Spider che stà posizionato più in alto ci da l’allarme ingaggiando stando in ottima posizione, il gruppo centrale finisce con l’ultimo difensore dell’obj  e corre contro gli ostili e subito a "valangare" di fuoco mentre  io e Astè affianchiamo gli ostili, insomma la “sorpresina” è stata inversa, con il nostro Spider che li ingaggiava dall’alto Kujo e il gruppo centrale che li sommergevano di fuoco e io ed Aste che gli siamo entrati nel fianco, la sorpresa gliela abbiamo fatta noi, infatti con solo 2 perdite riusciamo ad eliminare tutti gli ostili che sono intervenuti.

Adesso bisogna caricarsi il fusto in modo da non sballottarlo onde evitare che possa esplodere, è molto pesante, siamo rimasti in 5 elementi non pochi ma solo per il fusto ci vogliono 4 elementi e siccome pensar male va sempre bene, metto uno scout che avanza almeno a 5-10 metri per perlustrare la zona, mentre noi 4 portiamo il fusto in modo da non sballottarlo ma comunque con le armi a portata di mano.
Il buon Tarantola che fa da scout avanza fino a che vede un avvallamento stretto obbligatorio nel passare, classico per un’imboscata, allora decidiamo di lasciare il fusto ad una certa distanza con Ispanico di guardia e tutti noi di corsa a perlustrare la zona, i fatti ci danno ragione, ben 2 cecchini (abbastanza visibili) ci stavano aspettando, ma con il solito Kujo e Tarantola al centro a fare fuoco in abbondanza per distoglierli l’attenzione io e Spider che ci siamo arrampicati su l’unico costone possibile e mentre i cecchini ingaggiavano con il gruppo centrale prima un cecchino e poi l’altro sono stati eliminati il tutto senza perdite.

Adesso pensiamo proprio che sia finita, ritorniamo a prendere il fusto, che pesa moltissimo, e lo portiamo con fatica all’esfiltrazione, finalmente è finita, tutti gli obj conquistati e con ottimi tempi, ma il risultato finale ci sorprende un pochettino, perché contano maggiormente gli eliminati che il tempo di ingaggio ed esfiltrazione, infatti nella classifica generale arriviamo “solo” terzi, ma comunque un’atra coppetta da mettere nel nostro palmares ed un’altra esperienza divertente da raccontare.

Flash Caposquadra

> Torna Inizio Pagina <

<< Torna Pagina Precedente <<