9° Incursori Softair Roma Sito Ufficiale - Debriefing Burn Vietnam 3
9° Incursori Softair Roma (Formello)
Username
Password
Captcha

Burn Vietnam 3

Pubblicato il: 25 Marzo 2018
 
Burn Vietnam 3
Torneo con modalità del tutto innovativa nella quale ogni team partecipante dovrà inviare 2 squadre: una classica di incursori (da 6 operatori) ed una coppia Sniper&Spotter. Due tornei in uno.
Le due squadre porteranno avanti due missioni distinte e separate dal punto di vista degli obiettivi ma dovranno collaborare scambiandosi le informazioni acquisite durante le fasi del torneo.
Per esempio, la squadra incursori recupera l'identikit di un ufficiale nemico che sarà eliminato in modalità stealth dalla coppia di cecchini.

-PROLOGO

Il 2 agosto 1964 nel golfo del Tonchino, 4 cacciatorpedinieri NordVietnamiti muovono una manovra aggressiva contro un cacciatorpediniere statunitense, provocando una serie di reazioni e scontri a fuoco.
La nostra marina risponde all’azione aggressiva Nordvietnamita riuscendo a colpire e danneggiare 3 delle 4 imbarcazioni nemiche.
È già da qualche tempo che il Vietnam del Nord finanzia e appoggia gli insorti del sud andando a ledere gli equilibri socio politici e la libertà dei nostri alleati sud vietnamiti; ma l’azione aggressiva del 2 agosto attuata nel golfo contro la nostra marina risulta intollerabile e presenta una vera e propria minaccia alla libertà e alla sicurezza degli stati uniti d’America.
Il congresso ha approvato e sostenuto la richiesta del presidente Johnson di attaccare il Vietnam del Nord senza formale dichiarazione di guerra.
Accanto all'esercito regolare e ai Marines sono state inviate sul campo le forze speciali Marine Recon: truppe specializzate nelle operazioni sotto copertura dietro le linee nemiche.
I ricognitori collaborano con le truppe regolari fornendo loro informazioni sugli obiettivi sensibili.

Data: 25 Marzo 2018 08:00:00
Luogo: Nettuno
Durata: 7 ore
Inizio Operazioni: 08:00
Squadra 6 incursori 1 sniper 1 spotter
Incursori: Flash, Spider, Lollo, Ocelot, Mops, Void
Sniper & Spotter: Neo, Dumyo


-07:30: Orario di incontro, al campo Praesidium, dove il buon Mops ha dispensato l'intero club di una colazione degna di questo nome, merita un elogio e un sentito ringraziamento. Dopo aver consumato la buona colazione arriva la convocazione da parte dell'organizzazione per un breve briefing pre-torneo, dove sono stati spiegati i principali obiettivi del torneo.

-9:50: Tutto il team alfa si infiltra dal punto 1, scelta eccellente in quanto siamo riusciti a prendere precedenza sul OBJ cavalleria dell'aria, che a detta dell'organizzazione avrebbe occupato più di un ora, ma grazie alla grande esperienza e velocità di gestione della giocata da parte del team ha richiesto meno di 40 minuti in totale.
Prima parte dell'obiettivo consisteva nello scortare un blindato americano e ripulire da eventuali minacce vietnamiti; premetto che è il mio primo torneo e devo ammettere che inizialmente ero in ansia, ma grazie alla guida e all'aiuto di Lollo sono riuscito a superare alla grande questa ansia che definirei da "prestazione". Con grande maestria e controllo dell'area operativa siamo riusciti a bonificare la zona e a conquistare l'obiettivo limitando al minimo le perdite.

Burn Vietnam 3
Seconda parte inizia con un tiro di precisione eseguito dalla coppia sniper & spotter, i quali dovevano eliminare l'autista di un mezzo blindato, per permettere all'intero team di assaltare e recuperare il generale preso in ostaggio. Con un eccellente tiro la coppia Neo e Dumyo sono riusciti, al primo tentativo, ad eliminare l'autista e permettere al resto del team di avanzare e bonificare la zona per mettere in sicuro il generale e il mezzo; con una manciata di minuti siamo riusciti a fare tutto, ma una volta bonificata la zona fallisce il tentativo di liberare il generale, rinchiuso da una catena con lucchetto, con gli strumenti messi a disposizione (Grimaldello).

-10:40: Il team incursori si divide dal team sniper & spotter, decisione obbligata in quanto il torneo è impostato in questo modo. Il team incursori si dirige verso obj Carter. Questo obj era caratterizzato da un'imboscata ad un generale (per l'appunto Carter) che ha tradito l'esercito americano per schierarsi con le forze vietnamiti, il quale doveva rimanere vivo per essere interrogato. Chiediamo luce verde, ci viene accordata da li a pochi minuti dopo, ma per un errore "nostro" di comprensione del testo ci siamo ritrovati praticamente dentro la pattuglia di Carter in pratica l'imboscata la hanno fatta loro a noi.
La mia critica in questo evento è: se un team deve recuperare vivo un generale traditore in un imboscata, ai fini del gioco in se, non ha alcun senso il fatto che il generale stesso fosse più accanito della sua pattuglia, in più il tal generale non aveva alcun segno di riconoscimento evidente, solamente delle piccole stelle applicate sulla parte anteriore di una felpa grigia uguale a quella del resto del team. Io e la mia guida Lollo, che con un eccellente lettura della giocata, siamo sbucati alle spalle del tal generale, che ovviamente non avendo una divisa o altro era irriconoscibile, lo abbiamo riempito di pallini (come ha fatto il resto del team incursori. Anche questo obj preso in pochissimi secondi ma non abbiamo sbloccato le informazioni extra.

-11:00: Arriviamo al obj radio Vietnam dopo la classica richiesta di luce verde, il buon Spider si stacca dal resto del team e va ad aggirare l'obj, con il suo silenziatore e il suo passo furtivo elimina praticamente l'intero team nemico, solo un unico nemico è capitato sotto tiro mio e di Flash, che dopo avermi chiesto se quello fosse stato preso, viene impallinato a dovere. Ci raduniamo tutti e mettiamo in sicurezza tutta la zona circostante alla stazione radio dove Flash, con anni di esperienza, cura il soldato ferito e lo porta al sicuro e magistralmente conclude l'obiettivo trasmettendo il messaggio via radio.

-11:20 Dopo l'esecuzione stupenda dell'obiettivo ci allontaniamo con passo deciso e veloce per recuperare tutti i WP vicini per accumulare più punti possibili, nel frattempo restiamo in contatto con il team S&S, con il quale ci scambiamo tutte le informazioni recuperate utili per proseguire il torneo.

Burn Vietnam 3
-12:35 Ci avviciniamo all' obiettivo Amos e chiediamo luce verde, sono le 10:35 e ci viene accordata da quello che capiamo tramite radio per le 12:42, fatto strano perché da quanto abbiamo capito in realtà non c'è nessuno che sta facendo l'obj in questione, però ci appollaiamo e tra Ocelot e Mops si sturano un ventone dalla noia. Finalmente si fanno le 10:42 e quindi il team compatto parte alla conquista dell'obj, con nonchalance eliminiamo tutto il team a difesa dell'obj.

-13:30 Dopo aver preso altri obj secondari, ci avviamo di fretta e furia verso l'obiettivo LONG BINH; un combat pulito e divertente, una difesa degna di questo nome ed un generale veramente riconoscibile con giacca e pantaloni, che però in questo caso era meno importante in quanto andava eliminato con il resto del team.

-14:30 Dopo una breve sosta durante la quale ci siamo messi in contatto con il team sniper e spotter e abbiamo analizzato la mappa per ricapitolare tutti gli obiettivi rimasti da portare a termine, partiamo alla volta dell'obiettivo cimitero americano, lungo la strada raccogliamo altre informazioni utili tra cui le coordinate dei wp 9 e wp 12, ricordatevi quest nomi perchè hanno creato un disagio assoluto, che ricorderò sempre.

-15:30 Obj cimitero americano: anche qui un esecuzione fantastica mentre io, Mops e Ocelot teniamo impegnati le difese nella zona centrale, Flash, Spider e Lollo si staccano e aggirano le linee difensive eliminando tutte le minacce. Dopo questo combat l'obiettivo prevedeva di rintracciare un generale sepolto tramite la sua piastrina nella quale c'è scritto una sorta di codice fiscale (ovviamente in formato americano). Qui il grande Ruben, si impegna nella ricerca del codice giusto, ma non calcola la data in stile americano AAAA/MM/YY quindi prova persa.

Burn Vietnam 3
-15:40 Il team si divide in due alla ricerca degli ultimi tre WP da sbloccare per terminare il torneo completamente, abbiamo un ora per portare a termine il compito ed esfiltrare. Ci separiamo in due gruppi io, Flah, Spider e Lollo e il secondo gruppo Mops e Ocelot. Mentre Ocelot e Mops riescono a prendere gli ultimi due wp, il mio team, dirottati dalla mia decisione (rinforzata dal Presidente in persona ho i testimoni), decidiamo di lasciare il sentiero e raggiungere il wp a noi assegnato per accorciare le distanze, la frase fu "Tagliamo di qua, so solo 200 m". Ci siamo infilati per i rovi fitti strisciando su dei sentieri tracciati da cinghiali, e la cosa più brutta è che non si avanzava o arretrava perché ogni 10 metri in avanti dovevamo tornare indietro di altrettanti per proseguire, bagnati e sporchi fino al collo alla fine siamo riusciti a conquistare l'obj. Ovviamente in mezzo a quella vegetazione fitta abbiamo lasciato almeno 4-5 caricatori e le ginocchiere di Flash che se le perdeva ogni due metri.

Finalmente alle 16:35 riusciamo ad esfiltrare con 15 minuti di anticipo, grazie anche ad una corsa del team S&S che in 10 minuti ha fatto 2 km.
Si conclude così il torneo, ci classifichiamo secondi, anche se…
Comunque mi sono divertito e sono stato benissimo tutta la giornata, ho passato dei bellissimi momenti e non vedo l'ora di viverne altri insieme a tutti voi.


> Torna Inizio Pagina <

<< Torna Pagina Precedente <<